Grande spettacolo sinfonico a Roma!

11/09/2017

L’Istituto Yunus Emre Centro Culturale Turco ha organizzato due importanti concerti eseguiti dall’Orchestra Sinfonica della Presidenza Turca a Roma il 16 e 17 Settembre 2017. L’orchestra ha eseguito molte opere importanti tra cui la composizione del direttore d’orchestra giapponese di fama mondiale Seiji Mukaiyama che racconta la storia della Fregata di Ertuğrul. Nel secondo concerto, invece, cantanti lirici italiani e turchi hanno accompagnato l'orchestra nel “Gran Galà di musica lirica”.

L’Istituto Yunus Emre, che organizza attività in tutto il mondo per promuovere la cultura turca e rafforzare l'amicizia culturale tra paesi, ha messo la propria firma su  una grande organizzazione a Roma. L'Istituto ha ospitato i concerti tenuti dall’Orchestra Sinfonica della Presidenza Turca. Durante il “Concerto di Amicizia Turco-Giapponese”, eseguito il primo giorno, il direttore d’orchestra giapponese di fama mondiale Seiji Mukaiyama ha diretto l’orchestra con un repertorio, di cui fanno parte le opere “Fregata di Ertuğrul” e “Per un soffio-Fuga da Teheran”. Invece durante il “Gran Galà di musica lirica”, organizzato in nome dell’amicizia turco-italiana, cantanti lirici italiani e turchi hanno accompagnato l'orchestra sotto la direzione del famoso direttore d’orchestra italiano Lorenzo Castriota Skanderbeg.

“Concerto di Amicizia Turco-Giapponese” al Teatro Eliseo il 16 settembre

Il primo concerto, eseguito dall'Orchestra Sinfonica della Presidenza Turca sotto la direzione del direttore d’orchestra giapponese Seiji Mukaiyama al Teatro Eliseo sabato il 16 settembre, è stato rappresentato dalle composizioni di Mukaiyama. Nella prima parte del “Concerto di Amicizia Turco-Giapponese” è stata eseguita l’opera “Per un soffio-Fuga da Teheran” composta dal direttore d’orchestra Seiji Mukaiyama e nella seconda parte l’opera “Il viaggio di Ertuğrul” scritta ancora dallo stesso Mukaiyama. L’opera “Per un soffio-Fuga da Teheran” è un lavoro scritto in memoria dell’evacuazione da Teheran dei giapponesi, che si trovavano lì durante la guerra Iran-Iraq nel 1985, con un aereo THY inviato dall’allora primo ministro Turgut Özal; l’opera “Il viaggio di Ertuğrul" invece commemora la “Fregata Turca di Ertuğrul” affondata in Giappone nel 1890 in cui solo 69 marinai si salvarono. Durante il concerto la storia della Fregata di Ertuğrul e il salvataggio dei passeggeri giapponesi da Teheran sono stati raccontati con l’accompagnamento di una proiezione di immagini insieme a musica.

“Concerto di Amicizia Turco-italiana” al Teatro Argentina il 17 settembre

Domenica sera 17 Settembre, invece, si è tenuto il “Gran Galà di musica lirica” in nome dell’amicizia turco-italiana al Teatro Argentina. I brani di un grande repertorio lirico sono stati eseguiti da cantanti lirici italiani e turchi. Il concerto, durante il quale erano presenti 90 musicisti dell’Orchestra Sinfonica della Presidenza Turca e quattro solisti, è stato diretto dal famoso direttore d’orchestra italiano Lorenzo Castriota Skanderbeg.

I concerti, organizzati gratuitamente dall’Istituto Yunus Emre Centro Culturale Turco in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri Turco, l'ufficio della prefettura giapponese di Wakayama e la Turkish Airlines, hanno fatto vivere per due giorni una festa memorabile agli amanti della musica di Roma.

Il dolore che costruisce il ponte del cuore di due paesi; Fregata di Ertuğrul

Nel 1887 il Sultano Abdulhamid II, a seguito della visita a Istanbul del nipote dell'imperatore giapponese con una nave da guerra, ordinò che fosse fatta una visita di scambio inviando una delegazione turca in Giappone. Per questa visita, fu scelta la Fregata di Ertuğrul, costruita nei cantieri navali di Istanbul, e dopo la sua partenza da Istanbul nel luglio 1889, arrivò al porto giapponese di Yokohama il 7 giugno 1890 dopo 11 mesi; poi fu accolta in modo sontuoso dall’imperatore giapponese. Dopo esser rimasta tre mesi nelle acque del Giappone, la fregata lasciò il porto di Yokohama il 15 settembre 1890 ma sulla via per Kushimoto, scontrandosi con una tempesta, affondò il 16 settembre 1890. La tragica fine della Fregata di Ertuğrul, in cui solo 69 marinai furono salvati dall'incidente, e gli sforzi dei giapponesi per salvare l'equipaggio della nave, hanno avvicinato il popolo turco e giapponese e quest’amicizia è continuata fino ad oggi con il salvataggio da parte della Turchia di 215 cittadini giapponesi rimasti bloccati a Teheran nel 1985 durante la guerra Iran-Iraq per sdebitarsi nei confronti del popolo giapponese allo stesso modo.

Biografia

SEIJI MUKAIYAMA - Compositore e autore, direttore d’orchestra

Nato nel 1946 nella provincia di Wakayama dove è affondata la fregata di Ertuğrul, Seiji Mukaiyama, “come da lui stesso riferito” ha iniziato a scrivere improvvisamente nel 1998 composizioni musicali classiche. Mukaiyama, che ha diretto fino ad oggi molte famose orchestre come direttore d'orchestra amatoriale, scrive anche i testi delle sue opere che compone sulla natura, sull'uomo e sulla storia. Dal 2009 Mukaiyama, che organizza tournée di concerti per l’amicizia turco-giapponese, continua a dare messaggi di amicizia e solidarietà a tutto il mondo, partendo dal passato comune del popolo turco e giapponese.